NOTIZIARIO del 20 gennaio 2004

 
     

Il 3 per cento degli sportivi Ŕ "dopato"
di Rico Guillermo

Come alcuni astri dello sport internazionale, molti italiani che praticano sport diversi fanno uso di sostanze dopanti. Lo segnala il primo rapporto annuale della commissione di vigilanza sul doping, ha effettuato 735 controlli su 34 federazioni sportive, rilevando che il 3% degli sportivi era dopato.

E' stata rilevata anche una crescita, rispetto ai controlli precedentemente effettuati dal Coni e dalle federazioni sportive nazionali. Nel 2000 la percentuale era infatti dello dello 0,9%, nel 2001 dello 0,8% enel 2002 dello 0,6%. I dati sono stati presentati nel corso di un convegno nazionale all'Istituto superiore di sanitÓ dedicato proprio alla tutela della salute e la lotta al doping.

Il 14% dei controlli sono stati effettuati sulla Federazione Italiana Gioco Calcio, mentre gli altri test sono stati realizzati su federazioni come la federazione italiana pesistica e cultura fisica, con il 25% di positivitÓ; la federazione italiana Triathlon, dove il 50% del campione Ŕ risultato positivo ; la federazione italiana Tiro a volo e la federazione italiana gioco Squash entrambe con il 12,5% di positivitÓ.

La scelta di controllare diverse specialita' sportive si Ŕ basata sull'ipotesi che il doping fosse diffuso in tutte le discipline, e i test rivelano che a fare uso di queste sostanze sono anche e soprattutto gli atleti degli sport cosiddetti minori. Durante il convegno questo aspetto e' stato commentato con stupore, dato che in questi sport non si registrano pressioni da parte degli sponsor, e quindi il dato e' inaspettato.

Un esponente del ministero della Sanita' ha comunicato che il ministero intende proseguire su questa strada intensificando i controlli nelle diverse discipline, a partire da quelle che registrano le percentuali piu' alte di dopati, grazie ai 3 milioni 500 mila euro stanziati nella finanziaria 2004 per aumentare i controlli ed investire in prevenzione.

Certo e' ben triste che il fenomeno sia cosi' diffuso fra persone che dovrebbero amare l'attivita' fisica, visto che scelgono specialita' non di visibilita', ma di passione.

___________

I CONTENUTI DEL SITO POSSONO ESSERE PRELEVATI CITANDO E LINKANDO LA FONTE

 

 

inchiesta antidoping

torna all'indice dello speciale sport e legalita'