Osservatorio sulla legalita' e sui diritti
Osservatorio sulla legalita' onlusscopi, attivita', referenti, i comitati, il presidenteinvia domande, interventi, suggerimentihome osservatorio onlusnews settimanale gratuitaprima pagina
11 aprile 2024
tutti gli speciali

ONU: Consiglio sicurezza su operatori umanitari uccisi
di Gabriella Mira Marq

Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite (UNSC) ha espresso giovedý profonda preoccupazione per il crescente numero di operatori umanitari uccisi nella Striscia di Gaza che ammonta a 224, segnando un livello di pericolo senza precedenti per gli operatori umanitari.

I membri del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite hanno sottolineato in una dichiarazione che sette operatori umanitari della World Central Kitchen (WCK) sono stati uccisi negli attacchi aerei israeliani.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha sottolineato che i 224 morti rappresentano tre volte la media annuale di qualsiasi conflitto. I membri hanno sottolineato la necessitÓ di una responsabilitÓ per tutte le morti e hanno sottolineato la necessitÓ che le indagini sull'uccisione dei lavoratori della WCK siano "trasparenti e complete" e "pienamente pubblicizzate".

"I membri del Consiglio di Sicurezza hanno inoltre chiesto che tutte le parti in conflitto rispettino pienamente lo status protetto degli operatori umanitari, delle strutture e delle operazioni previste dal diritto internazionale, si attengano ai meccanismi di notifica umanitaria e di deconflitto e pongano immediatamente rimedio a qualsiasi carenza in questi meccanismi," ha aggiunto.

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite chiede "l'immediata rimozione di tutti gli ostacoli alla consegna degli aiuti umanitari" Esprimendo profonda preoccupazione per la terribile situazione umanitaria e l'imminente carestia a Gaza, il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite "ha chiesto l'immediata rimozione di tutte le barriere alla fornitura di aiuti umanitari su larga scala alla popolazione civile e alla distribuzione senza ostacoli di tale assistenza".

Pur prendendo atto dell'annuncio di Israele di consentire attraversamenti umanitari attraverso il porto di Ashdod e il valico di frontiera di Beit Hanoun (Erez), la dichiarazione "sottolinea che si dovrebbe fare di pi¨ per portare il soccorso richiesto data l'entitÓ dei bisogni a Gaza". Ha chiesto un cessate il fuoco urgente e il rilascio degli ostaggi, esprimendo sostegno a tutto il personale e alle agenzie delle Nazioni Unite, inclusa l'Agenzia delle Nazioni Unite per il soccorso e l'occupazione dei rifugiati palestinesi nel Vicino Oriente (UNRWA).

Condannando ogni forma di violenza e terrorismo contro i civili, la dichiarazione richiede l'attuazione delle pertinenti risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

VAI A TUTTE LE NOTIZIE SU GAZA


per approfondire...

Dossier diritti

_____
NB: I CONTENUTI DEL SITO POSSONO ESSERE PRELEVATI
CITANDO L'AUTORE E LINKANDO
www.osservatoriosullalegalita.org

avviso legale