Osservatorio sulla legalita' e sui diritti
Osservatorio sulla legalita' onlusscopi, attivita', referenti, i comitati, il presidenteinvia domande, interventi, suggerimentihome osservatorio onlusnews settimanale gratuitaprima pagina
10 aprile 2024
tutti gli speciali

Crimini contro i bambini: l'Occidente ha fatto la sua scelta
di Alessandro Ferretti

I crimini contro i bambini, fino a sei mesi fa, erano universalmente riconosciuti come i pi¨ atroci che si possano commettere.

Putin Ŕ sotto accusa da parte della Corte Penale Internazionale, con tanto di mandato di arresto, per aver illegalmente deportato bambini dall'Ucraina alla Russia: nessuna persona minimamente civilizzata si Ŕ mai azzardata a giustificare tale crimine, perchŔ non esiste nessun fine che possa giustificare simili mezzi.

Il massacro in corso a Gaza ha cambiato tutto: ora, nel nostro meraviglioso Occidente, si pu˛ tranquillamente dichiarare in pubblico che ammazzare bambini sarÓ anche spiacevole, ma Ŕ giustificabile.

Lo ha fatto l'altro ieri nientemeno che il sindaco di New York, Eric Adams (democratico e afroamericano), in visita alla comunitÓ ebraica di Flatbush, a chiare lettere e senza nessuna vergogna: "A nessuno piace vedere dei bambini morire, ma Hamas deve essere distrutto". Tra gli applausi dei presenti.

Abbiamo chiesto spesso, all'inizio del genocidio, quale sarebbe stato il numero di vittime palestinesi al di lÓ del quale la rappresaglia israeliana sarebbe diventata inaccettabile. Dopo sei mesi di stragi la risposta Ŕ chiara: non esiste alcun limite.

E' la macabra riedizione del "whatever it takes": in nome della "sicurezza di Israele" non c'Ŕ legge o principio di umanitÓ che valga.

L'Occidente ha fatto la sua scelta, e questa scelta segna la fine di un'epoca; le conseguenze saranno devastanti, e non solo per i palestinesi.

VAI A TUTTE LE NOTIZIE SU GAZA


per approfondire...

Dossier diritti

_____
NB: I CONTENUTI DEL SITO POSSONO ESSERE PRELEVATI
CITANDO L'AUTORE E LINKANDO
www.osservatoriosullalegalita.org

avviso legale