Osservatorio sulla legalita' e sui diritti
Osservatorio sulla legalita' onlusscopi, attivita', referenti, i comitati, il presidenteinvia domande, interventi, suggerimentihome osservatorio onlusnews settimanale gratuitaprima pagina
04 aprile 2024
tutti gli speciali

ONU: USA e GB rifiutano di discutere mozione russa sulla Siria
di Marinella Mondaini

I diplomatici statunitensi e britannici si sono rifiutati di discutere al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite la dichiarazione preparata dalla Russia in relazione all'attacco israeliano al consolato iraniano in Siria.

Lo ha riferito il primo vice rappresentante permanente della Russia presso le Nazioni Unite, Dmitrij Poljanskij. Ecco quanto ha dichiarato il diplomatico russo stanotte: "Dopo la riunione del Consiglio di Sicurezza del 2 aprile sull'attacco israeliano alla sezione consolare dell'ambasciata iraniana a Damasco, la Russia ha preparato una bozza di dichiarazione del Consiglio di Sicurezza per la stampa con il testo standard per questi casi. Tuttavia, gli Stati Uniti e il Regno Unito non hanno voluto nemmeno discuterla, adducendo il fatto che non c'era unanimitÓ nella valutazione di quanto accaduto durante la riunione. Tali azioni da parte dei diplomatici statunitensi e britannici dimostrano i doppi standard della "troika occidentale" e "il suo atteggiamento reale, non dichiarativo, nei confronti della legge e dell'ordine nel contesto internazionale".

Il rappresentante russo presso l'Onu Poljanskij ha poi reso noto: "I palestinesi hanno chiesto al Segretario Generale delle Nazioni Unite di riavviare il processo di richiesta di adesione avviato nel 2011. ╚ una decisione attesa da tempo! La sosteniamo, ovviamente, in ogni modo possibile. Il processo si articola in diverse fasi. L'ultima volta Ŕ stato "sospeso" dagli Stati Uniti.

Vedremo come si comporteranno ora, sullo sfondo della minaccia di distruzione totale di Gaza".

VAI A TUTTE LE NOTIZIE SU GAZA


per approfondire...

Dossier diritti

_____
NB: I CONTENUTI DEL SITO POSSONO ESSERE PRELEVATI
CITANDO L'AUTORE E LINKANDO
www.osservatoriosullalegalita.org

avviso legale